Manovra, Baretta: “no aumento dell’Iva e riduzione tasse per le famiglie”. Ilva? “Costringere Mittal a restare”

Il Sottosegretario all’Economia Baretta torna sui temi caldi dell’agenda politica nell”intervista di Valerio Valentini su Il Foglio.

Il particolare, sottolinea, “ricordiamoci da dove siamo partiti: dalla necessità di disinnescare 23 miliardi di aumento dell’Iva. Si è trattato, di fatto, di una riduzione delle tasse per le famiglie di eccezionale portata, ma che ha inevitabilmente condizionato la Manovra”.

La rimodulazione delle tasse non produrrà un aggravio su deficit, “e d’altronde non sono così gravose come si dice, specie in riferimento a quelle che più di tutte hanno attirato critiche”, ovvero quelle sulla plastica e sulle auto aziendali. “Io credo che, nel ricalibrarle, non si debba perdere di vista l’obiettivo di fondo che sta alla base di queste misure, e cioè l’incentivo alla transizione ecologica”.

Per quanto riguarda l’Ilva, “bisogna convincere e costringere Mittal a restare a Taranto”. Una nazionalizzazione “io non la auspico. Altra cosa, invece, e pensare a un ingresso di Cdp con quote di minoranza, se questo può servire a ridefinire, insieme a Mittal, un nuovo piano industriale che sia sostenibile dal punto di vista produttivo, occupazionale e ambientale”.

Sull’idea di commissariare i grandi cantieri, il Sottosegretario ha le idee chiare: “è il modello che abbiamo seguito nei giorni scorsi per il Mose, un’opera che è necessario completare al più presto, scegliendo l’architetto Elisabetta Spitz come commissario”. Il Governo ha stanziato 9 miliardi di finanziamenti per i prossimi tre anni:” vanno spesi, d’intesa con gli enti locali, soprattutto per combattere il dissesto idrogeologico. Per farlo, servono strumenti celeri e semplificazione normativa, che non sono e non devono essere alternativi alla legalità”.

Articolo completo – Il Foglio 20/11/2019 (pdf)

2019-11-29T14:29:41+00:00 20 novembre 2019|Rassegna stampa|

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.