Baretta al “telefono” con il giornalista Belpietro

“Non è in atto alcun conflitto tra il Governo italiano e Bruxelles: entrambi parliamo di riduzione delle tasse. Le tasse sul lavoro le abbiamo già ridotte, e penso all’Irap e alle tasse che l’impresa paga sull’occupazione. Ma ci è parso giusto affrontare anche la tassa sulla casa, una tassa odiata e che coinvolge l’80% degli italiani”.

Lo ha detto Pier Paolo Baretta, sottosegretario all’Economia, nel corso della rubrica “La telefonata”, con il giornalista Maurizio Belpietro (guarda il video).

Baretta ha detto che l’impegno a togliere la clausola di salvaguarda è importante, “si tratta di una vera tassa, che vale 16,8 miliardi di euro, che diventeranno 29 nel 2018”. Tra gli interventi sui quali sta lavorando il governo ci sono anche i cosiddetti bullonati e l’Imu agricola. “Sulle pensioni – ha sottolineato Baretta – c’è un forte interesse da parte del sistema produttivo, c’è bisogno di un ricambio generazionale e la flessibilità va in questa direzione. I costi, che nel lungo periodo sono praticamente inesistenti, sono calcolati tenendo conto di questo vantaggio. La decisione finale dovrebbe arrivare con la legge di Stabilità”.

2015-09-29T12:37:04+00:00 29 settembre 2015|Multimedia, News|

Nessun commento

  1. Alessandro 29 Settembre 2015 al 13:00 - Rispondi

    Caro sig. Belpietro, ha ragione il parlamentare sig. BARETTA; non sono gli altri a dover indicare e “Pretendere” di seguire i loro inviti, circa il taglio delle tasse, in quanto questo Governo ha già provveduto a tagliare le tasse sul lavoro e l’ impresa

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.