Su Avvenire Baretta ricorda Carniti: “Un maestro di coerenza e di coraggio”

“Lucido al limite della freddezza, ma sempre intriso di speranza e di voglia di futuro; ironico fino a essere caustico, ma sempre animato da una spiccata sensibilità umana; indagatore spietato degli errori altrui e dei nostri, ma instancabile ed esigente stimolatore della ricerca delle soluzioni per migliorare le condizioni di vita delle persone e le sorti della società”.

È con queste parole che Pier Paolo Baretta ricorda, dalle colonne del quotidiano Avvenire, Pierre Carniti, storico leader Cisl, morto martedì scorso a 81 anni.

“Segretario generale della Fim (con Trentin alla Fiom e Benvenuto alla Uilm) e della Cisl, poi, (con Lama e, poi, di nuovo, Trentin alla Cgil e Benvenuto alla Uil), la sua storia ha segnato la storia di molti e ha trascinato una generazione di giovani, ragazzi quali eravamo, all’impegno sociale e alla passione civica, all’entusiasmo di sentirsi – continua Baretta nell’articolo – parte attiva, protagonisti di un destino collettivo”.

Scarica l’articolo (psd – 475 kb)

2018-06-07T11:49:45+00:00 7 giugno 2018|In evidenza, News|

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.